CASALOLDO – APRE LA SAGRA DI SAN LUIGI: arte, cultura, tradizione, enogastronomia con la specialità dei TORTELLI FIOR DI VERZA De.C.O.

Casaloldo, la Sagra di San Luigi Gonzaga trova le sue antiche origini nel XVI secolo. Giunta quest’anno alla sua 39ª edizione, sarà celebrata domenica 28 ottobre. Ricco come sempre il calendario delle iniziative messe in campo dall’Amministrazione comunale, che da alcuni anni ha valorizzato questo appuntamento con tante proposte diversificate, distribuite anche nelle settimane precedenti e successive.

Domenica 28 ottobre i visitatori troveranno, mostre di pittura, artigianato creativo, esibizioni acrobatiche di modellismo dinamico, divertenti intrattenimenti ludici per adulti e bambini, dimostrazioni sportive e presentazioni gastronomiche; ma il fiore all’occhiello per quanto riguarda il cibo sono i tortelli Fior di Verza De.Co. di Casaloldo. In una terra di pianura che si radica sull’agricoltura, i tortelli Fior di Verza sono un piatto basato sul senso pratico, il buon senso delle donne che è senso buono delle cose e senso delle cose buone.

tortelli Fior di verza De.Co di Casaloldo

In piazza Matteotti, ci sarà una postazione dove si spiegheranno le fasi di  preparazione del Fior di Verza De.Co. e la possibilità di acquistare il prodotto e cucinarselo comodamente a casa.

La ricetta dei tortelli Fior di Verza vede la luce l’altro ieri, ma l’idea nasce molto lontano.

Ispirandosi alla tradizione mantovana della pasta ripiena, dopo un lungo percorso di ricerca alla riscoperta delle radici gastronomiche del territorio, Pasquina Larzeni ed Evania Travagliati, appassionate di cucina, sono giunte alla creazione di abbinamenti inediti per valorizzare sapori e profumi dell’orto e utilizzare verdure ancora poco usate.

Già da alcuni anni  i tortelli Fior di Verza vengono serviti come piatto principale in una delle tappe di un’imponente manifestazione che si svolge a Casaloldo: La Magnaloldo.

Sagra di San Luigi 1

Ricordiamo, inoltre che durante la Sagra di San Luigi saranno presente gli artisti di strada che si esibiranno durante il pomeriggio, trasformando il centro storico in un palcoscenico condiviso, grazie alla magia di un’arte apparentemente povera, che in realtà sa regalare sorrisi e stupore.

marianagela cappa.jpg

Opere d’arte prenderanno vita davanti agli occhi del pubblico attraverso la straordinaria abilità della pluripremiata Maestra Madonnara Mariangela Cappa e di altri artisti del gessetto, mentre di impronta più moderna saranno le incredibili performance di Raul Amoros, un geniale “pittore di strada”.

 

Significativo il progetto dei Bee Hotel inaugurato ed illustrato nel pomeriggio: Casaloldo sarà il primo comune nella provincia di Mantova a  posizionare nelle aree verdi delle “casette”  destinate ad alloggiare varie  specie indigene di insetti impollinatori, necessari alla conservazione della biodiversità e che rischiano l’estinzione.

Le manifestazioni non sono limitate al giorno della sagra. L’elenco prevede un ricco ventaglio di date programmate fino alla fine di novembre con serate musicali, proposte teatrali, incontri letterari, percorsi sensoriali, serate di informazione sanitaria e laboratori artistici per bambini.

Tutti gli aggiornamenti degli eventi sono disponibili sulla pagina facebook Assessorato alla cultura Casaloldo e sul sito istituzionale del Comune.

(GB)

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.