CARNEVALE STORICO DI SANTHIÀ: DA 1000 ANNI DIVERTIMENTO, TRADIZIONE, BUON CIBO e TANTI COLORI

L’evento “Carnevale Storico di Santhià, il più Antico del Piemonte”, una tradizione secolare, documentata almeno dal XI secolo ha già preso il via il 6 Gennaio 2019, per terminare il 5 Marzo. Il Carnevale di Santhià rispetta una precisa collocazione temporale, che decorre dal giorno dell’Epifania (6 gennaio) e prosegue fino al Martedì grasso (il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri, inizio del periodo quaresimale).

La manifestazione, oltre a seguire una precisa scansione temporale, rispetta e tramanda negli anni una altrettanto precisa “Tradizione”, che in Piemontese viene detta “la Tradissiun”, costituita da una serie di eventi mai lasciati al caso, ma sempre giustificati da una precisa allegoria. Si parte dall’evento clou del Carnevale, che è la “Colossale Fagiuolata del Carnevale Storico di Santhià”, che si terrà il 4 Marzo. Questo evento viene rivissuto ogni anno la mattina del lunedì di Carnevale, quando, nella piazza del mercato, vengono accesi i fuochi per la Colossale Fagiuolata, che prevede l’allestimento di 150 grandi caldaie di rame con cui si preparano le circa 20.000 razioni di fagioli che verranno distribuite gratuitamente alla cittadinanza.

Chi non si reca almeno una volta alla Fagiuolata, non può comprendere pienamente cosa sia il Carnevale di Santhià: alle 5 del mattino i componenti del corpo Pifferi e Tamburi provvedono alla sveglia delle autorità carnevalesche addette alla erezione delle monumentali cucine da campo e all’accensione dei fuochi a legna per la cottura della succulenta specialità.

Le 150 caldaie di rame sono issate sui trespoli, riempite e condizionate a dovere dai cuochi, che si avvalgono della collaborazione di 50 tra fuochisti e aiutanti. Pochi minuti prima di mezzogiorno, previa benedizione del Parroco, attorno alle chilometriche tavole che circondano la piazza, coperte per incanto con migliaia di scodelle appartenenti ai Santhiatesi che hanno maturato nei secoli il privilegio e il dovere di consumare in loco la loro razione di pane, salame, fagioli e vino, si attende con ansia l’inizio della distribuzione.

Folla.JPG

Insieme a loro si aggiungono migliaia di commensali giunti dai vari centri del circondario, sempre graditi e trattati rigorosamente “alla pari” (cioè anche per loro la distribuzione è totalmente gratuita).

Alle 12.00 in punto gli attendenti e il comandante di piazza, al segno di un doppio sparo di fucile, iniziano la distribuzione alla popolazione del pane e del salame. Quindi ha inizio la “Fagiuolata” vera e propria, la più grande d’Italia. A questo punto, i 300 camerieri, sotto la guida dei “capi-palina”, distribuiscono la dovuta razione di fagioli, che vengono versati nelle scodelle e nei recipienti di ogni tipo appoggiati sulle tavole. Pare impossibile a credersi, ma oltre 20.000 razioni delle popolari cibarie spariscono totalmente in meno di mezz’ora!

Programma.jpg

  • Martedì 26 febbraio 2019 – Gran Galà delle Maschere

Ore 21.00 – Presentazione ufficiale della coppia scelta per impersonare Stevulin d’la Plisera e Majutin dal Pampardù. Maschere provenienti da Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria e Lombardia fanno da testimonial al passaggio di consegne dalla coppia uscente ai giovani designati per l’anno in corso, presso il Palacarvè La Stampa.

  • Giovedì 28 febbraio 2019 – Il tradizionale “Giòbia Grass”

Ore 20.30 – Al suono dei Pifferi e Tamburi del Carnevale Storico e delle due bande cittadine, i gruppi carnevaleschi organizzano lungo il Corso Nuova Italia un percorso enogastronomico, formato da circa 20 stand, dove si distribuiscono gratuitamente cibi e bevande a tutti i convenuti.

Ore 23.00 – Esibizione della spettacolare band OXXXA presso il Palacarvè La Stampa. Ingresso ad offerta.

Nella giornata di giovedì 28 febbraio inizia il “Raduno dei Camper”, un appuntamento ormai consolidato in occasione del nostro Carnevale. Il Servizio di accoglienza sarà gestito da un gruppo di camperisti santhiatesi e dalla Compagnia dell’Ottimismo.

Orchestre.jpg

  • Venerdì 1° marzo 2019 – La Via del Gusto e serata Giovani

Ore 17.00 – Terza edizione di Carvè Street Food, lungo la Via del Gusto (Corso Nuova Italia), organizzato da Commercio Comune di Santhià, in collaborazione con FederEventi Piemonte, dove si potranno gustare le specialità delle tradizioni culinarie nazionali e internazionali.

Ore 18.30Serata Music & Buskers: artisti di strada si esibiranno lungo La Via del Gusto per rendere piacevole la prima cena del Carvè Street Food.

Ore 23.00 – Serata Giovani  – “Masquerade The Carnival House Reunion”, presso il Palacarvè La Stampa. Ingresso ad offerta.

  • Sabato 2 marzo 2019 – Cerimoniale Carnevalesco e consegna delle Chiavi della Città

Ore 20.30 – Consegna delle chiavi della città da parte del Sindaco alle maschere Majutin dal Pampardù e Stevulin d’la Plisera con l’Alto Patrocionio del Parlamento Europeo; a seguire: “Proclama al popolo” di Stevulin e sfilata lungo le vie cittadine del Corpo Pifferi e Tamburi e delle Bande Cittadine.

Ore 18.30 – Apericena diffuso… Troverete un’apericena fantasioso presso ogni operatore di Street Food presente nella Via del Gusto e nei bar locali.

Ore 22.00 – Veglione carnevalesco in maschera, con ingresso delle maschere ufficiali. Allieterà la serata l’Orchestra Alex Biondi Band, presso il Palacarvè La Stampa. Ingresso ad offerta.

Pranzo e Cena lungo la Via del Gusto, con Carvè Street Food.

Fuochi.jpg

  • Domenica 3 marzo marzo 2019 – Primo Corso Mascherato e Spettacolo Piromusicale

Nel pieno del Carnevale di Santhià, la domenica è segnata da svariate manifestazioni, tra cui:

Santa Messa speciale con le maschere.

Ore 10.00 – Sfilata lungo le vie cittadine con le maschere, i gruppi e le bande cittadine per accogliere l’arrivo di Gianduja.

Ore 14.30 – Primo Corso Mascherato di Carri e Maschere a piedi. Ingresso al circuito: 7,00 euro; per residenti e bambini di età inferiore ai 12 anni: ingresso gratuito.

Ore 22.00 – Novità 2019: Spettacolo Piromusicale in Piazza Aldo Moro.

Ore 23.00 – Veglione carnevalesco con il travolgente spettacolo Dj Seven e Chiquitico – Concerto EXPLOSION, presso il Palacarvè La Stampa. Ingresso 10,00 euro.

Pranzo e Cena lungo la Via del Gusto, con Carvè Street Food.

  • Lunedì 4 marzo 2019 – Colossale Fagiuolata e Secondo Corso Mascherato

Il momento simbolo del Carnevale di Santhià si apre alle 5 del mattino con le “Sveglie” del Corpo Pifferi e Tamburi, che hanno il compito di destare i rappresentanti della Direzione che devono presiedere all’accensione dei fuochi con cui sarà preparata la Colossale Fagiuolata.

A mezzogiorno in punto, grazie a 320 camerieri, verranno distribuiti gratuitamente alla popolazione 20 quintali di fagioli e 10 quintali di salami, per oltre 20.000 razioni.

Ore 16.00, Gran Ballo dei Bambini, pomeriggio allietato da Flavio e Laura, presso il Palacarvè La Stampa. Ingresso: bambini gratuito; adulti 5,00 euro.

Il suggestivo spettacolo del Secondo Corso Mascherato inizia alle ore 20.45 e vede la partecipazione di carri e maschere appositamente illuminati per la versione notturna. Ingresso al circuito: 7,00 euro; per residenti e bambini di età inferiore ai 12 anni: ingresso gratuito.

Ore 23.00 – Al termine della sfilata la serata prosegue al Palacarvè La Stampa con il Veglione carnevalesco in maschera, con lo spettacolo JUST 4 DEEJAYS. Ingresso 10,00 euro.

Pranzo e Cena lungo la Via del Gusto, con Carvè Street Food.

Maschera a piedi

 

  • Martedì 5 marzo 2019 –Giochi di Gianduja e Rogo del Babaciu

Ore 10.00 – Tradizionali “Giochi di Gianduja”, un evento imperdibile per le vie di Santhià: tanti giochi risalenti al periodo medievale, a cui partecipano le varie Compagnie, sfidandosi tra di loro in una giornata all’insegna del divertimento.

Ore 14.30 Inizia il Terzo Corso Mascherato, con la partecipazione alla sfilata lungo il percorso cittadino di maschere a piedi, carri allegorici, bande e gruppi storici. Ingresso circuito: 5,00 euro; per residenti e bambini di età inferiore ai 12 anni: ingresso gratuito.

Al termine avviene la proclamazione dei vincitori delle varie categorie.

La cerimonia di chiusura del Carnevale, alle ore 22.00, si caratterizza per il tradizionale “Rogo del Babàciu”, un pupazzo appeso su una pira e bruciato in Piazza Maggiore. Tutta la popolazione assiste all’accensione del rogo che segna la fine del Carvè, fra il suono delle campane a lutto e le note di una marcia funebre, che si tramuta subito dopo poche note in una “monferrina” sfrenata, un ballo che segna il ritorno dell’atmosfera tipicamente allegra del Carnevale.

Al termine, al Palacarvè La Stampa, premiazione dei vincitori delle varie categorie: consegna dei gagliardetti e del montepremi, alla presenza delle massime autorità Carnevalesche e Cittadine.

Pranzo e Cena lungo la Via del Gusto, con Carvè Street Food.

 

Tra i vari Carnevali del Piemonte, lo storico Carnevale di Santhià è uno dei fiori all’occhiello delle tradizioni piemontesi. È il più antico Carnevale documentato del Piemonte e trae origine dall’Abadia, citata in un documento del XIV secolo,

Essa venne sostituita, nel XVIII secolo, dall’Antica Società Fagiuolesca, inglobata nella Pro Loco a partire dal 1963, che continua tuttora a organizzare la manifestazione, tramite i suoi soci, che fanno parte della Direzione del Carnevale. Ciascuno è riconoscibile dalla caratteristica fascia, di colore diverso a seconda del ruolo ricoperto, e dalla feluca, tipico cappello napoleonico di colore rosso adornato da piume di marabù.

Oggi come un tempo il Carnevale di Santhià è una grande festa di colori e di musica, suggellata da oltre 2.000 figuranti in maschera, più di 30 compagnie del Carnevale e da numerosi gruppi musicali. Negli ultimi giorni di Carnevale la città si ferma per partecipare ai corsi mascherati e alla Colossale Fagiuolata del lunedì. Ma, come si è detto, il Carnevale di Santhià inizia il 6 Gennaio e prosegue, con diverse iniziative e manifestazioni, fino al martedì grasso.

Per maggiori info.: www.prolocosanthia.itwww.carnevalestoricosanthia.com

(GB) (foto per gentile concessione Proloco di Santhià)

 

 

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.