REGGIOLO – NEL GIORNO DELLA LIBERAZIONE IL BATTESIMO DI PIAZZA MARTIRI: TUTTO IL PAESE IN FESTA

Roberto Angeli-sindaco di ReggioloTutto pronto per il battesimo ufficiale di Piazza Martiri a Reggiolo. Proprio per commemorare i martiri a cui è dedicata la piazza l’appuntamento è fissato per il 25 aprile, giorno della Liberazione, alle ore 11.00. Una data importante per riaffermare iprincipi di libertà e democrazia oggi condivisi, ma che sono stati raggiunti grazie alla passione e agli ideali di coloro che hanno combattuto per affermarli.

reggiolo piazza martiri

lavori di riqualificazione della piazza, durati circa un anno e mezzo, sono parte di un ampio progetto di ricostruzione e rigenerazione del centro urbano colpito dal sisma nel 2012. L’intervento, costato circa 1 milione 250mila euro, e finanziato in buona parte dalla Regione Emilia-Romagna grazie a un contributo pari a 950mila euro destinato proprio agli interventi di riqualificazione urbana dei centri storici dei comuni colpiti dal terremoto, ha permesso la completa ripavimentazione della piazza che ritrova finalmente una sua identità grazie a nuovi materiali, nuovi colori e, soprattutto, nuovi spazi pedonali capaci di rivitalizzare il centro storico e le attività commerciali.

L’obbiettivo dei finanziamenti regionali – ha ricordato il sindaco Roberto Angeli – era infatti quello di rivitalizzare i centri e permettere ai comuni del cratere di attivare politiche di rilancio dei centri storici colpiti dal terremoto. A Reggiolo si è pensato allora di dare una nuova identità alla piazza, facendo emergere la splendida Rocca, anch’essa colpita dal sisma. Presto per il monumento medievale avremo un progetto preliminare degli interventi di restauro, già finanziati per 4 milioni di euro dalla Regione”.

Il battesimo della nuova Piazza Martiri sarà un importante momento di festa per la cittadinanza, una festa che durerà tutto il giorno con eventi e iniziative promosse dall’Amministrazione comunale e dalle associazioni di volontariato, che in questi anni si sono impegnate nella ricostruzione del paese. La soddisfazione è tanta.

piazza martiri reggioloQuesto intervento – ha continuato Angeli – cambia davvero il volto del centro storico: abbiamo aumentato gli spazi destinati al verde e alle aree pedonali. Oggi la piazza non è più un parcheggio, ma un luogo dove poter sostare e passeggiare. I parcheggi sono stati infatti migliorati e organizzati in modo da assicurare maggiore comodità ai clienti dei negozi del centro. Abbiamo lavorato tanto e posso dire che è stato davvero un gioco di squadra. A Reggiolo, ancora una volta, possimo dire: ce l’abbiamo fatta!”.

In Piazza Martiri ci sarà anche più verde, circa 2.800 mq in più con la realizzazione di un anfiteatro circondato da piante davanti alla Rocca. La nuova area pedonale è di 1.500 mq. I restanti 1.200 mq saranno invece resi accessibili dopo la fine dei lavori di Palazzo Sartoretti. Le magnolie sono state sostituite con 11 tigli, che hanno caratteristiche più adatte al territorio e possono arrivare a dimensioni maggiori. I posti auto sono rimasti invariati, ma essendo realizzati su una pavimentazione e non sull’asfalto possono essere riconvertiti in uno spazio polifunzionale per accogliere eventi e manifestazioni.

reggiolo

la nuova piazza Martiri

All’inizio di marzo per portare avanti il secondo stralcio di lavori di piazza Martiri, che comprende l’area fino al Teatro Rinaldi, sono arrivati nuovi fondi dalla Regione Emilia-Romagna. Il contributo, pari a 1 milione e 770mila euro assegna risorse alla ricostruzione ed è destinato alla continuazione dei lavori di riqualificazione del centro storico di Reggiolo secondo il progetto del piano organico approvato dal comune nel 2014. Grazie al contributo regionale sarà riqualificata l’area verde delle Pradelle che è stata frutto di un percorso partecipato con i ragazzi reggiolesi. Oltre a questi due importanti interventi una parte dei fondi sarà destinata alla ripavimentazione di parte di via Matteotti e via Veneto.

(foto C.R.)

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.