GAL GARDA e COLLI MORENICI: bandi per 720mila euro a sostegno di VITE, ULIVO, FILIERE CORTE e INDENNITÀ DEL TERRITORIO

Chilometro zero, innovazione, cooperazione e identità dei territori: ecco alcune delle parole chiave per aprire a nuove opportunità di sviluppo. A fornirle è il Gal Garda e Colli Mantovani che mette a disposizione dei territori del comprensorio una serie di risorse, attingendo ai fondi FEASR del programma di sviluppo rurale 2014-2020. In particolare sono in arrivo tre nuovi bandi che permettono di attingere a un capitale di 720mila euro.

Le risorse sono destinate a tutto il territorio del GAL Garda e Colli Mantovani. I Comuni coinvolti sono: Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Desenzano del Garda, Lonato del Garda, Monzambano, Ponti sul Mincio, Pozzolengo, Sirmione, Solferino, Volta Mantovana.

Innovazione per accrescere competitività è l’obiettivo del bando dedicato alle filiere vitivinicola e dell’olivocultura: due eccellenze del territorio, per le quali le risorse disponibili – 300mila euro – puntano a far nascere progetti di cooperazione  sperimentali e che delineino nuove frontiere in grado di contrastare la tendenza nazionale di rallentamento dei consumi. I prodotti del territorio sono la risorsa da valorizzare ma per permettere che stiano al passo con altri  più consolidati nella conoscenza dei consumatori, occorre fare “sistema” e, un settore altamente competitivo, investire in innovazione e in misure che riducano gli impatti delle produzioni sull’ambiente. Il bando è aperto ad aggregazioni di almeno tre soggetti tra agricoltori, consorzi, università e finanzia al 100% i costi della cooperazione, al 50% i costi di realizzazione del progetto (fino al 70% per i progetti con obiettivi esclusivamente ambientali) e l’80% per i costi di diffusione dei risultati finalizzata al trasferimento dell’innovazione. La consistenza dei progetti candidati non deve essere inferiore ai 50mila euro o superiore ai 100mila.

Anche il secondo bando sostiene progetti da realizzare attraverso un accordo di partnership tra più soggetti – imprese agricole e altri eventuali partner – e la loro finalità dovrà essere  la creazione e lo sviluppo di filiere corte, legate a prodotti  all’allegato 1 del Trattato dell’Unione Europea, con lo scopo di ridurre le distanze tra produttore e consumatore, anche relativamente ai costi, a vantaggio di entrambi. Le strade suggerite dal bando sono ad esempio progetti di riduzione della distanza geografica di trasporto dei prodotti o lo sviluppo di modalità di vendita diretta, il commercio elettronico. Ammonta a 120mila euro la dotazione del bando per cofinanziare progetti da 20 a 60mila euro.

Punta invece a valorizzare l’identita’ culturale del territorio – “sospeso fra lago e collina modellata dalla tradizione agricola e dai suoi prodotti”, il bando che offre sostegno a interventi di salvaguardia e divulgazione. Si tratta di investimenti finalizzati all’offerta di servizi in ambito culturale, ricreativo e ambientale che possano accrescere la qualità delle vita alle popolazioni locali e trattenerle sui territori offrendo, soprattutto ai giovani, nuove opportunità di occupazione. Il bando è rivolto a enti e fondazioni e la dotazione complessiva è di 300mila euro.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 26 agosto. I bandi integrali e la relativa modulistica allegata sono disponibili nel sito web del Gal Garda e colli Mantovani. Per informazioni, dettagli e chiarimenti, prendere appuntamento con la segreteria della sede Gal in Cavriana nei giorni di lunedi, mercoledi e venerdi mattino dalle 9,00 alle 12,00.

Per maggiori informazioni rivolgersi alla segreteria sede di Cavriana: Tel. 0376.1856697

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.