CRORONAVIRUS, TERRANOSTRA MANTOVA: SOSPENDERE TASSA DI SIGGIORNO. Il 7 febbraio sul Lungorio la campagna #MangiaItaliano

MANTOVA (6 marzo) – “Bene l’attenzione della Camera di commercio, del Comune di Mantova e delle istituzioni nei confronti del turismo, ma non si dimentichino anche le attività extra-alberghiere, come l’agriturismo nella sua duplice funzione di ospitalità rurale e di attività di ristorazione”.

Così Giuseppe Groppelli, presidente di Terranostra Mantova, la rappresentanza degli agriturismi legati a Coldiretti, invita a non dimenticare una fetta significativa per il turismo provinciale, dove l’agricoltura e gli agriturismi sono una parte rilevate dell’economia virgiliana.

Come Terranostra Mantova chiediamo ai Comuni di valutare il rinvio o la sospensione della tassa di soggiorno per il 2020 e di mettere a disposizione fondi per formule di rilancio del turismo sul territorio”.

La campagna #MangiaItaliano

Domani a Mantova al mercato di Campagna Amica sul Lungorio e in tutti gli agriturismi di Terranostra partirà la prima campagna #MangiaItaliano per combattere fake news e  disinformazione e salvare la reputazione del Made in Italy, difendere il territorio, l’economia e il lavoro e far conoscere il valore della più grande ricchezza del Paese, quella enogastronomica.

A livello nazionale sarà presentata la prima analisi Coldiretti/Ixè sugli effetti dell’emergenza Coronavirus sull’agroalimentare Made in Italy dai campi agli scaffali.

L’obiettivo è far conoscere direttamente dai protagonisti i primati del Made in Italy con l’agricoltura italiana, che è oggi la più green d’Europa, forte di eccellenze Dop e Igp che non hanno rivali al mondo.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.