MANTOVA e PROVINCIA – LIBERAmente TEATRO: Rassegna teatrale di beneficenza per i bambini farfalla e i bambini affetti da autismo

Locandina LIBERAmente Teatro.jpg

Sei date, 5 compagnie teatrali, 4 comuni coinvolti e un unico grande obiettivo: aiutare i bimbi malati, sostenendo la ricerca e l’assistenza sull’epidermolisi bollosa (o sindrome dei bambini farfalla) e l’autismo.Dal 25 novembre torna, con la terza edizione, LIBERAmente TEATRO, la rassegna benefica promossa da Fiera Millenaria di Gonzaga in collaborazione con Circolo Arci Laghi Margonara, e il patrocinio dei Comuni di Gonzaga, Pegognaga, Moglia e Suzzara.

Si allunga il calendario degli eventi, che arriva a sei appuntamenti con la novità delle due cene-spettacolo e, per la prima volta, una tappa a Mantova città. Ampia la gamma dei generi teatrali coinvolti: dal cabaret al teatro d’avanguardia, dal teatro sociale con la partecipazione di attori diversamente abili, fino al monologo e alla commedia dialettale. La rassegna si concluderà il 21 gennaio 2017.

Un’iniziativa, LIBERAmente, nata nel 2014 e che nelle precedenti edizioni ha già regalato grandi soddisfazioni, coinvolgendo decine di partner sul territorio e permettendo di raccogliere, nel 2014, 8.000 euro per i malati di SLA e, nel 2015, ben 11.000 euro donati all’associazione per i bambini farfalla DEBRA Sudtirol Onlus, che sarà partner anche quest’anno.

prof-miche-de-luca

Il prof. Miche De Luca con alcuni Bambini Farfalla al meeting annuale di Debra Alto Adige

Per la nuova edizione l’obiettivo è quanto mai ambizioso: le realtà che beneficeranno dei fondi raccolti tramite LIBERAmente TEATRO saranno due. Da una parte, prosegue la raccolta fondi finalizzata alla cura dei bambini farfalla, vale a dire i piccoli affetti da epidermolisi bollosa, una rara malattia della pelle molto invalidante, che rende l’epidermide fragilissima al tatto, come le ali di una farfalla. Per questo, si rinnova la sinergia con l’associazione DEBRA SUDTIROL e nasce una nuova partnership con il Centro di Medicina Rigenerativa “Stefano Ferrari” dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia (CMR), diretto dal Prof. Michele De Luca.

Dopo aver ricevuto un importante finanziamento dall’UE, il CMR si sta affermando come il polo più avanzato a livello mondiale nella ricerca e nelle applicazioni terapeutiche delle cellule staminali epiteliali e un punto di riferimento per l’epidermolisi bollosa. Il Prof. De Luca sarà ospite della serata in programma il 17 dicembre al Teatro di Gonzaga per illustrare i progressi della sua ricerca.

La seconda realtà a cui saranno destinati i fondi raccolti durante la rassegna è l’associazione Millementi di Suzzara, fondata da un gruppo di psicologhe allo scopo di rendere accessibili a tutti i bambini con autismo e alle loro famiglie una serie di servizi specializzati per il trattamento riabilitativo della malattia.

QUESTI GLI APPUNTAMENTI 

 

Staff8Round_foto.jpgVenerdì 25 novembre, ore 21 – Scuola Arti e Mestieri di Suzzara RETROCOMEDY  cena di gala e spettacolo. Staff8Round. Quota di partecipazione: 30 euro. Posti limitati

Cena di gala preparata dagli studenti del corso alberghiero della Scuola Arti e Mestieri di Suzzara. Staff8Round è un’associazione culturale teatrale di Gonzaga che si ispira al varietà all’italiana d’altri tempi: sketch, balletti e canzoni eseguiti dal vivo per rivivere la comicità dei grandi nomi del passato: Proietti, Chiari, Mondaini e Vianello, Totò…

Con Alberti Fabio, Badiali Federica, Bresciani Davide, De Pietri Chiara, De Pietri Davide, Giovannini Marco, Troni Ilaria, Villa Chiara.

Museo contadino Mezza.jpgSabato 3 dicembre, ore 21 – Agriturismo Fam. Mezza, Moglia V PER VARIETÀ cena al museo e spettacolo. Staff8Round. Quota di partecipazione: 30 euro. Posti limitati

Durante la serata si potranno gustare i piatti tipici dell’agriturismo Mezza, che ospita anche un museo della cultura contadina, assistendo a uno spettacolo di comicità dal sapore vintage.

Con Alberti Fabio, Badiali Federica, Bresciani Davide, De Pietri Chiara, De Pietri Davide, Giovannini Marco, Troni Ilaria, Villa Chiara.

Collottola i Babilonia 1.jpgSabato 10 dicembre, ore 21 Teatro di Gonzaga – COLLOTTOLA IN BABILONIA con gli allievi del progetto “Babilonia”

Collottola in Babilonia 2.jpg

Collottola in Babilonia è liberamente ispirato all’opera Tingeltangel del drammaturgo tedesco Karl Valentin, definito come il precursore del “teatro dell’assurdo”. Il mondo di Valentin è una città di provincia formicolante di piccoli artefici e cicalanti faccendieri, una Babilonia in cui i personaggi si accapigliano senza capirsi e dove il nonsense e le cabalette burlesche dominano più che mai. Un direttore d’orchestra, Evaristo Collottola, esasperato dai suoi “artisti”, tenta disperatamente di offrire al pubblico un caffè-concerto in cui si alternano diversi numeri di varietà.

Testo e regia di Francesca Bianchi direttrice didattica di Lab Academy, la scuola professionale biennale per attori e performer con sede a Reggio Emilia.

Con Silvia Piccinini, Monia Pedrazzoli, Elisa Bringhenti, Nadia Lusuardi, Grazia Bianco, Piera Greco, Franco Di Francesco, Rita Simonazzi, Massimo Valenza, Tello Vitiello, Cesare Mattioli.

Cenere.jpgSabato 17 dicembre, ore 21 – Teatro di Gonzaga CENERE con gli attori “imperfetti” di Altrarte Teatro

AltrArte nasce a Correggio nel 2007 ed apre i suoi laboratori permanenti di danza e teatro a bambini, ragazzi e adulti diversamente abili, allo scopo di  promuoverne autonomia, libera espressione, emancipazione. Cenere racconta di un artista che non riesce più a creare nulla, che non ha più voglia di raccontare storie, ammutolito e annientato dalle barbarie di questo mondo che sembra essere sul punto di bruciare da un giorno all’altro. L’ultima possibilità è resistere a questa decadenza cercando di costruire una bellezza fatta di fiori, danze e parole sussurrate. Cenere è prima di tutto una dichiarazione d’amore al Teatro e alle sue infinite possibilità.

Testo e regia di Matteo Carnevali

Con Nicola Azzini, Carlo Balasini, Chiara Battini, Milva Baracchi, Giorgia Benassi, Cristian Bertolini, Marzia Borgonovi, Sara Canuti, Silvia Cardarelli, Daniela Crema, Marcella Giorgi, Laura Montanari, Alessandro Neroni, Lisa Scansani

Giovedì 12 gennaio, ore 21 Cinema del Carbone, Mantova – A 7 ANNI HO PILOTATO UN JUMBO in collaborazione con Apindustria con Eros Tugnoli

La metafora del “primo volo” è particolarmente avvincente perché ci ricorda i momenti in cui siamo stati messi di fronte ai nostri limiti, abbiamo dovuto superare le nostre paure per raggiungere gli obiettivi prefissati. L’incontro nasce dalla voglia di portare a teatro il libro di Eros Tugnoli sul mondo delle vendite e dei commerciali dal titolo “Va dove ti porta il budget – Come sopravvivere, con successo, alla seconda professione più antica del mondo”.

Teatro10.jpgSabato 21 gennaio, ore 21- Teatro di Gonzaga I PIR AD PIERPIERO Teatro10

Due fratelli siamesi, Pier e Piero, che mal si sopportano, attraverso scherzi reciproci danno vita ad un racconto pieno di equivoci.  La storia è ambientata in un paesino della bassa, ed in particolare in una canonica, i due fratelli siamesi, grazie ai loro scherzi arriveranno a coinvolgere anche i parroci del paese, le perpetue e il sindaco. Come sempre, nella storia è presente un amore travagliato.

Regia di Vanni Badiali

Con Vanni Badiali, Marco Malavasi, Adriana Giorio, Simona Marcellini, Rosy Ronza, Nedo Nalin, Vittorio Brioni, Cristina Accorsi, Miriam Farris, Giovanni Sala.

La quota di partecipazione per le cene-spettacolo è di 30 euro. Per gli spettacoli a teatro, ingresso con offerta libera.

PER INFO E PRENOTAZIONI: Marina 320.0133703 / Elisa 339.8503981   –    Email: elisa.bringhenti@fieramillenaria.it Facebook: LiberaMente Teatro

 

Rispondi